noleggio-auto- classica-fiat-124-spider-sport_classic-car-hire-fiat-124-spider-sport_anteprima

Anno: 1973

Fiat 124 Spider Sport 1.6  colore rosso con interni neri, carrozzata da Pininfarina.

Noleggio senza conducente.

E’ possibile usufruire del “Servizio cortesia”, che consiste in:

– Consegna e ritiro dell’auto in loco.
– Nostro personale di assistenza per l’intera durata del noleggio.
– Consumo di carburante.
– L’utilizzo di un auto sostitutiva del tipo Berlina (auto chiusa non Spider) in caso di previsioni meteo avverse.

Requisiti per il Noleggio:
· Almeno 25 anni
· 5 Anni di patente
· Carta di Credito a garanzia (pre autorizzazione) e/o assegno a discrezione del Noleggiatore

Un pò di storia di questa auto:

La Fiat 124 Sport Spider è un’autovettura sportiva 2+2 posti cabriolet prodotta dalla FIAT dal 1966 al 1985.
Presentata al pubblico nel novembre del 1966 al salone dell’automobile di Torino, la sua produzione fu principalmente esportata negli Stati Uniti d’America.
A seguito del successo della Fiat 124 furono preparate le versioni sportive della vettura, la 124 Sport Coupé e la 124 Sport Spider. La coupé e la spider erano imparentate alla 124 versione berlina nel nome ed attraverso l’utilizzo di molta meccanica e, nel caso della coupé, anche del pianale.
La “Sport Spider” era realizzata sul telaio accorciato della berlina ed era equipaggiata con un motore 4 cilindri bialbero di 1438cm³ alimentato con un carburatore doppio corpo, con comando della distribuzione, all’avanguardia per l’epoca, a cinghia dentata in gomma, in grado di erogare 90 CV a 6500 giri/min e imprimere alla vettura una velocità massima dichiarata di 170 km/h (velocità effettiva dalla prova su strada di “Quattroruote” – maggio/67 – : 173 km/h). Aveva un retrotreno a ponte rigido modificato nei punti d’attacco (due coppie di puntoni longitudinali, in luogo del precedente schema “a croce”, per migliorare la precisione di guida) ed il servofreno di serie. Fu anche reso disponibile di serie un nuovo cambio a 5 marce. Di fatto, questi due nuovi modelli sostituirono nel listino i precedenti modelli sportivi “1500 S” e “1600 S” appena tolti di produzione.
La spider fu progettata e anche prodotta da Pininfarina, lo stile è opera di Tom Tjaarda. La coupé e la spider furono vendute per la prima volta negli Stati Uniti d’America dal 1968.
Nel 1969, la 124 Spider era la più abbordabile vettura con motore bialbero, freni a disco sulle quattro ruote, tergicristallo ad intermittenza, controllo delle luci sul piantone dello sterzo, pneumatici radiali e cambio a cinque rapporti manuali. La vettura era a trazione posteriore.
Nel 1969 venne presentata la seconda serie (riconoscibile dalle gobbe sul cofano), mentre nel 1972 uscì sul mercato la terza serie.
Le sospensioni erano di tipo convenzionale: l’avantreno era a ruote indipendenti, con trapezi e molle elicoidali, mentre il retrotreno era ad assale rigido con puntoni longitudinali di reazione e molle elicoidali. Su ogni asse sono presenti una barra stabilizzatrice ed una coppia d’ammortizzatori idraulici telescopici.

Alla fine della sua carriera, la 124 Spider fu tolta dal listino FIAT insieme alla X1/9 per delegare la loro produzione alle rispettive carrozzerie. La 124 Spider era infatti opera di Pininfarina, mentre la X1/9 era progettata da Bertone, e gli ultimi esemplari prodotti non portavano più il marchio FIAT, ma quello delle carrozzerie.

Secured By miniOrange